Ricette tradizionali

10 fatti sorprendenti sull'orto della Casa Bianca

10 fatti sorprendenti sull'orto della Casa Bianca

La Casa Bianca è un posto davvero incredibile. Ma cosa succede? al di fuori anche le sue porte - sul South Lawn, per l'esattezza - hanno un impatto. È l'orto della Casa Bianca e scommettiamo che ci sono molte cose che non ne sai.

10 fatti sorprendenti sull'orto della Casa Bianca (diapositiva)

Il giardino della Casa Bianca risale al 1800, quando i suoi primi inquilini, il presidente John Adams e la first lady Abigail, decisero di coltivare frutta e verdura nella propria proprietà invece di acquistarli nei mercati locali. Thomas Jefferson lo seguì aggiungendo alberi da frutto e un giardino fiorito, e John Quincy Adams aggiunse più alberi, erbe e verdure. Andrew Jackson costruì una serra, che in seguito fu sostituita da una serra, e il giardino era una necessità quando il razionamento del cibo arrivò alla Casa Bianca durante la prima guerra mondiale. Più tardi, durante la seconda guerra mondiale, i Roosevelt piantarono un giardino della vittoria sul proprietà solidali con lo sforzo bellico.

Da allora, tuttavia, i giardini della Casa Bianca sono rimasti incolti. Jimmy Carter, che era lui stesso un giardiniere, non era interessato a riavere il suo pollice verde mentre era in carica, e anche se i Clinton erano interessati a piantare un orto sul terreno, hanno dovuto ricorrere a piantarne uno piccolo sul tetto dopo che le loro richieste sono state respinte (si è ritenuto che un orto andasse contro la natura formale del terreno); se finiranno per tornare nella villa l'anno prossimo, il loro giardino sarà pronto e li aspetterà.

Ma quando gli Obama si sono trasferiti alla Casa Bianca nel 2009, Michelle non ha perso tempo a creare il primo giardino dalla seconda guerra mondiale sul terreno della villa. L'orto della Casa Bianca di 1.100 piedi quadrati si trova sul prato sud e più di 55 varietà di verdure vengono coltivate e servite alla Casa Bianca, tra cui spinaci, bietole, cavoli, lattuga, rucola, coriandolo, peperoncino e tomatillos. Qui vengono piantate anche verdure antiche e 10 erbe diverse. È presieduto dallo chef e giardiniere della Casa Bianca ed è diventato una sorta di cause célèbre per Michelle, che lo usa per evidenziare i benefici positivi di mangiare molta frutta e verdura, mangiare pasti cucinati in casa e di essere più connessi le tue fonti di cibo. Ha anche pubblicato un libro al riguardo, chiamato American Grown: la storia dell'orto e dei giardini della Casa Bianca in tutta l'America. Continua a leggere per scoprire 10 fatti sorprendenti sul giardino.


Sfondo: i giardini e i giardini della Casa Bianca

In primavera sbocciano i fiori di ciliegio e il paesaggio della Casa Bianca è pieno di una vegetazione straordinaria. In autunno, gli alberi della Casa Bianca riflettono la stagione che cambia trasformandosi in bellissime sfumature di giallo, arancione e rosso, offrendo una meravigliosa opportunità per ammirare il fogliame, i giardini e la natura che circondano l'Executive Mansion.

Opportunità di colloquio:

Fatti sui motivi della Casa Bianca:

  • Una quercia di castagno appena a sud-est della Casa Bianca potrebbe essere più antica della villa stessa. È stato riscontrato che querce di castagno di diametro simile hanno più di 300 anni. Se l'albero si rivelasse altrettanto vecchio, sarebbe l'unico essere vivente ad aver visto l'andirivieni di ogni presidente americano da quando John Adams è diventato il primo ad occupare la casa il 1 novembre 1800.
  • Thomas Jefferson è stato il primo presidente con il tempo e le risorse per migliorare i giardini e i terreni della Casa Bianca. Ha organizzato i motivi e ha creato una barriera contro le paludi malsane. Ha anche livellato il terreno su cui è stata costruita la Casa Bianca. Molti dei suoi miglioramenti hanno definito il paesaggio fino a un decennio dopo la guerra civile.
  • Il presidente Rutherford B. Hayes iniziò la tradizione di piantare alberi commemorativi nel 1870. Oggi, il South Lawn presenta più di tre dozzine di alberi commemorativi speciali, che contribuiscono al meraviglioso fogliame autunnale della Casa Bianca.
  • James Buchanan completò una serra di vetro nel 1857 sopra il colonnato occidentale. All'inizio del ventesimo secolo, il conservatorio si era ampliato a nove edifici di servizio, tra cui un vigneto, una casa di felci, una casa delle orchidee, una casa di gerani e una casa di rose. Queste serre rimasero in piedi fino al 1902, quando furono rimosse per lasciare spazio al Temporary Executive Office Building, noto oggi come West Wing.
  • Per incoraggiare gli americani a conservare le risorse per lo sforzo bellico, il presidente Woodrow Wilson ha sostituito i tosaerba con un gregge di pecore. Inoltre, la lana del gregge è stata venduta all'asta per raccogliere fondi per la Croce Rossa.
  • Nel 1943, la First Lady Eleanor Roosevelt annunciò la piantagione di un giardino della vittoria per i terreni della Casa Bianca. Diana Hopkins, 10 anni, che visse alla Casa Bianca dal 1940 al 1943 con suo padre Harry Hopkins, amico e consigliere del presidente Franklin D. Roosevelt, si occupava del nuovo giardino.
  • Il presidente John F. Kennedy ha chiesto all'amica di famiglia e celebre orticoltrice Rachel Lambert "Bunny" Mellon se voleva ridisegnare i giardini della Casa Bianca. Ha supervisionato la riprogettazione dell'ormai famoso Rose Garden fuori dallo Studio Ovale, ma il lavoro sull'East Garden è stato ritardato dall'assassinio del presidente Kennedy. La First Lady “Lady Bird” Johnson ha invitato Bunny Mellon a terminare i lavori, dedicando il giardino alla sua predecessore, la signora Kennedy.
  • Il 20 marzo 2009, la First Lady Michelle Obama ha creato un giardino di 1.100 piedi quadrati a South Grounds. Durante la sua permanenza alla Casa Bianca, la signora Obama ha invitato i bambini a piantare e raccogliere verdure ed erbe di stagione, insegnando loro la nutrizione e il mangiare sano.
  • La First Lady Melania Trump ha continuato a coltivare l'orto e ad invitare i bambini ad aiutare a piantare ortaggi per gli eventi della Casa Bianca. I prodotti inutilizzati vengono donati a banche alimentari e enti di beneficenza locali a Washington, D.C.

Sfondo: i giardini e i giardini della Casa Bianca

In primavera sbocciano i fiori di ciliegio e il paesaggio della Casa Bianca è pieno di una vegetazione straordinaria. In autunno, gli alberi della Casa Bianca riflettono la stagione che cambia trasformandosi in bellissime sfumature di giallo, arancione e rosso, offrendo una meravigliosa opportunità per ammirare il fogliame, i giardini e la natura che circondano l'Executive Mansion.

Opportunità di colloquio:

Fatti sui motivi della Casa Bianca:

  • Una quercia di castagno appena a sud-est della Casa Bianca potrebbe essere più antica della villa stessa. È stato riscontrato che querce di castagno di diametro simile hanno più di 300 anni. Se l'albero si rivelasse altrettanto vecchio, sarebbe l'unico essere vivente ad aver visto l'andirivieni di ogni presidente americano da quando John Adams è diventato il primo ad occupare la casa il 1 novembre 1800.
  • Thomas Jefferson è stato il primo presidente con il tempo e le risorse per migliorare i giardini e i terreni della Casa Bianca. Ha organizzato i motivi e ha creato una barriera contro le paludi malsane. Ha anche livellato il terreno su cui è stata costruita la Casa Bianca. Molti dei suoi miglioramenti hanno definito il paesaggio fino a un decennio dopo la guerra civile.
  • Il presidente Rutherford B. Hayes iniziò la tradizione di piantare alberi commemorativi nel 1870. Oggi, il South Lawn presenta più di tre dozzine di alberi commemorativi speciali, che contribuiscono al meraviglioso fogliame autunnale della Casa Bianca.
  • James Buchanan completò una serra di vetro nel 1857 sopra il colonnato occidentale. All'inizio del ventesimo secolo, il conservatorio si era ampliato a nove edifici di servizio, tra cui un vigneto, una casa di felci, una casa delle orchidee, una casa di gerani e una casa di rose. Queste serre rimasero in piedi fino al 1902, quando furono rimosse per lasciare spazio al Temporary Executive Office Building, noto oggi come West Wing.
  • Per incoraggiare gli americani a conservare le risorse per lo sforzo bellico, il presidente Woodrow Wilson ha sostituito i tosaerba con un gregge di pecore. Inoltre, la lana del gregge è stata venduta all'asta per raccogliere fondi per la Croce Rossa.
  • Nel 1943, la First Lady Eleanor Roosevelt annunciò la piantagione di un giardino della vittoria per i terreni della Casa Bianca. Diana Hopkins, 10 anni, che visse alla Casa Bianca dal 1940 al 1943 con suo padre Harry Hopkins, amico e consigliere del presidente Franklin D. Roosevelt, si occupava del nuovo giardino.
  • Il presidente John F. Kennedy ha chiesto all'amica di famiglia e celebre orticoltrice Rachel Lambert "Bunny" Mellon se voleva ridisegnare i giardini della Casa Bianca. Ha supervisionato la riprogettazione dell'ormai famoso Rose Garden fuori dallo Studio Ovale, ma il lavoro sull'East Garden è stato ritardato dall'assassinio del presidente Kennedy. La First Lady “Lady Bird” Johnson ha invitato Bunny Mellon a terminare i lavori, dedicando il giardino alla sua predecessore, la signora Kennedy.
  • Il 20 marzo 2009, la First Lady Michelle Obama ha creato un giardino di 1.100 piedi quadrati a South Grounds. Durante la sua permanenza alla Casa Bianca, la signora Obama ha invitato i bambini a piantare e raccogliere verdure ed erbe di stagione, insegnando loro la nutrizione e il mangiare sano.
  • La First Lady Melania Trump ha continuato a coltivare l'orto e ad invitare i bambini ad aiutare a piantare ortaggi per gli eventi della Casa Bianca. I prodotti inutilizzati vengono donati a banche alimentari e enti di beneficenza locali a Washington, D.C.

Sfondo: i giardini e i giardini della Casa Bianca

In primavera sbocciano i fiori di ciliegio e il paesaggio della Casa Bianca è pieno di una vegetazione straordinaria. In autunno, gli alberi della Casa Bianca riflettono la stagione che cambia trasformandosi in bellissime sfumature di giallo, arancione e rosso, offrendo una meravigliosa opportunità per ammirare il fogliame, i giardini e la natura che circondano l'Executive Mansion.

Opportunità di colloquio:

Fatti sui motivi della Casa Bianca:

  • Una quercia di castagno appena a sud-est della Casa Bianca potrebbe essere più antica della villa stessa. È stato riscontrato che querce di castagno di diametro simile hanno più di 300 anni. Se l'albero si rivelasse altrettanto vecchio, sarebbe l'unico essere vivente ad aver visto l'andirivieni di ogni presidente americano da quando John Adams è diventato il primo ad occupare la casa il 1 novembre 1800.
  • Thomas Jefferson è stato il primo presidente con il tempo e le risorse per migliorare i giardini e i terreni della Casa Bianca. Ha organizzato i motivi e ha creato una barriera contro le paludi malsane. Ha anche livellato il terreno su cui è stata costruita la Casa Bianca. Molti dei suoi miglioramenti hanno definito il paesaggio fino a un decennio dopo la guerra civile.
  • Il presidente Rutherford B. Hayes iniziò la tradizione di piantare alberi commemorativi nel 1870. Oggi, il South Lawn presenta più di tre dozzine di alberi commemorativi speciali, che contribuiscono al meraviglioso fogliame autunnale della Casa Bianca.
  • James Buchanan completò una serra di vetro nel 1857 sopra il colonnato occidentale. All'inizio del ventesimo secolo, il conservatorio si era ampliato a nove edifici di servizio, tra cui un vigneto, una casa di felci, una casa delle orchidee, una casa di gerani e una casa di rose. Queste serre rimasero in piedi fino al 1902, quando furono rimosse per lasciare spazio al Temporary Executive Office Building, noto oggi come West Wing.
  • Per incoraggiare gli americani a conservare le risorse per lo sforzo bellico, il presidente Woodrow Wilson ha sostituito i tosaerba con un gregge di pecore. Inoltre, la lana del gregge è stata venduta all'asta per raccogliere fondi per la Croce Rossa.
  • Nel 1943, la First Lady Eleanor Roosevelt annunciò la piantagione di un giardino della vittoria per i terreni della Casa Bianca. Diana Hopkins, 10 anni, che visse alla Casa Bianca dal 1940 al 1943 con suo padre Harry Hopkins, amico e consigliere del presidente Franklin D. Roosevelt, si occupava del nuovo giardino.
  • Il presidente John F. Kennedy ha chiesto all'amica di famiglia e celebre orticoltrice Rachel Lambert "Bunny" Mellon se voleva ridisegnare i giardini della Casa Bianca. Ha supervisionato la riprogettazione dell'ormai famoso Rose Garden fuori dallo Studio Ovale, ma il lavoro sull'East Garden è stato ritardato dall'assassinio del presidente Kennedy. La First Lady “Lady Bird” Johnson ha invitato Bunny Mellon a terminare i lavori, dedicando il giardino alla sua predecessore, la signora Kennedy.
  • Il 20 marzo 2009, la First Lady Michelle Obama ha creato un giardino di 1.100 piedi quadrati a South Grounds. Durante la sua permanenza alla Casa Bianca, la signora Obama ha invitato i bambini a piantare e raccogliere verdure ed erbe di stagione, insegnando loro la nutrizione e il mangiare sano.
  • La First Lady Melania Trump ha continuato a coltivare l'orto e ad invitare i bambini ad aiutare a piantare ortaggi per gli eventi della Casa Bianca. I prodotti inutilizzati vengono donati a banche alimentari e enti di beneficenza locali a Washington, D.C.

Sfondo: i giardini e i giardini della Casa Bianca

In primavera sbocciano i fiori di ciliegio e il paesaggio della Casa Bianca è pieno di una vegetazione straordinaria. In autunno, gli alberi della Casa Bianca riflettono la stagione che cambia trasformandosi in bellissime sfumature di giallo, arancione e rosso, offrendo una meravigliosa opportunità per ammirare il fogliame, i giardini e la natura che circondano l'Executive Mansion.

Opportunità di colloquio:

Fatti sui motivi della Casa Bianca:

  • Una quercia di castagno appena a sud-est della Casa Bianca potrebbe essere più antica della villa stessa. È stato riscontrato che querce di castagno di diametro simile hanno più di 300 anni. Se l'albero si rivelasse altrettanto vecchio, sarebbe l'unico essere vivente ad aver visto l'andirivieni di ogni presidente americano da quando John Adams è diventato il primo ad occupare la casa il 1 novembre 1800.
  • Thomas Jefferson è stato il primo presidente con il tempo e le risorse per migliorare i giardini e i terreni della Casa Bianca. Ha organizzato i motivi e ha creato una barriera contro le paludi malsane. Ha anche livellato il terreno su cui è stata costruita la Casa Bianca. Molti dei suoi miglioramenti hanno definito il paesaggio fino a un decennio dopo la guerra civile.
  • Il presidente Rutherford B. Hayes iniziò la tradizione di piantare alberi commemorativi nel 1870. Oggi, il South Lawn presenta più di tre dozzine di alberi commemorativi speciali, che contribuiscono al meraviglioso fogliame autunnale della Casa Bianca.
  • James Buchanan completò una serra di vetro nel 1857 sopra il colonnato occidentale. All'inizio del ventesimo secolo, il conservatorio si era ampliato a nove edifici di servizio, tra cui un vigneto, una casa di felci, una casa delle orchidee, una casa di gerani e una casa di rose. Queste serre rimasero in piedi fino al 1902, quando furono rimosse per lasciare spazio al Temporary Executive Office Building, noto oggi come West Wing.
  • Per incoraggiare gli americani a conservare le risorse per lo sforzo bellico, il presidente Woodrow Wilson ha sostituito i tosaerba con un gregge di pecore. Inoltre, la lana del gregge è stata venduta all'asta per raccogliere fondi per la Croce Rossa.
  • Nel 1943, la First Lady Eleanor Roosevelt annunciò la piantagione di un giardino della vittoria per i terreni della Casa Bianca. Diana Hopkins, 10 anni, che visse alla Casa Bianca dal 1940 al 1943 con suo padre Harry Hopkins, amico e consigliere del presidente Franklin D. Roosevelt, si occupava del nuovo giardino.
  • Il presidente John F. Kennedy ha chiesto all'amica di famiglia e celebre orticoltrice Rachel Lambert "Bunny" Mellon se voleva ridisegnare i giardini della Casa Bianca. Ha supervisionato la riprogettazione dell'ormai famoso Rose Garden fuori dallo Studio Ovale, ma il lavoro sull'East Garden è stato ritardato dall'assassinio del presidente Kennedy. La First Lady “Lady Bird” Johnson ha invitato Bunny Mellon a terminare i lavori, dedicando il giardino alla sua predecessore, la signora Kennedy.
  • Il 20 marzo 2009, la First Lady Michelle Obama ha creato un giardino di 1.100 piedi quadrati a South Grounds. Durante la sua permanenza alla Casa Bianca, la signora Obama ha invitato i bambini a piantare e raccogliere verdure ed erbe di stagione, insegnando loro la nutrizione e il mangiare sano.
  • La First Lady Melania Trump ha continuato a coltivare l'orto e ad invitare i bambini ad aiutare a piantare ortaggi per gli eventi della Casa Bianca. I prodotti inutilizzati vengono donati a banche alimentari e enti di beneficenza locali a Washington, D.C.

Sfondo: i giardini e i giardini della Casa Bianca

In primavera sbocciano i fiori di ciliegio e il paesaggio della Casa Bianca è pieno di una vegetazione straordinaria. In autunno, gli alberi della Casa Bianca riflettono la stagione che cambia trasformandosi in bellissime sfumature di giallo, arancione e rosso, offrendo una meravigliosa opportunità per ammirare il fogliame, i giardini e la natura che circondano l'Executive Mansion.

Opportunità di colloquio:

Fatti sui motivi della Casa Bianca:

  • Una quercia di castagno appena a sud-est della Casa Bianca potrebbe essere più antica della villa stessa. È stato riscontrato che querce di castagno di diametro simile hanno più di 300 anni. Se l'albero si rivelasse altrettanto vecchio, sarebbe l'unico essere vivente ad aver visto l'andirivieni di ogni presidente americano da quando John Adams è diventato il primo ad occupare la casa il 1 novembre 1800.
  • Thomas Jefferson è stato il primo presidente con il tempo e le risorse per migliorare i giardini e i terreni della Casa Bianca. Ha organizzato i motivi e ha creato una barriera contro le paludi malsane. Ha anche livellato il terreno su cui è stata costruita la Casa Bianca. Molti dei suoi miglioramenti hanno definito il paesaggio fino a un decennio dopo la guerra civile.
  • Il presidente Rutherford B. Hayes iniziò la tradizione di piantare alberi commemorativi nel 1870. Oggi, il South Lawn presenta più di tre dozzine di alberi commemorativi speciali, che contribuiscono al meraviglioso fogliame autunnale della Casa Bianca.
  • James Buchanan completò una serra di vetro nel 1857 sopra il colonnato occidentale. All'inizio del ventesimo secolo, il conservatorio si era ampliato a nove edifici di servizio, tra cui un vigneto, una casa di felci, una casa delle orchidee, una casa di gerani e una casa di rose. Queste serre rimasero in piedi fino al 1902, quando furono rimosse per lasciare spazio al Temporary Executive Office Building, noto oggi come West Wing.
  • Per incoraggiare gli americani a conservare le risorse per lo sforzo bellico, il presidente Woodrow Wilson ha sostituito i tosaerba con un gregge di pecore. Inoltre, la lana del gregge è stata venduta all'asta per raccogliere fondi per la Croce Rossa.
  • Nel 1943, la First Lady Eleanor Roosevelt annunciò la piantagione di un giardino della vittoria per i terreni della Casa Bianca. Diana Hopkins, 10 anni, che visse alla Casa Bianca dal 1940 al 1943 con suo padre Harry Hopkins, amico e consigliere del presidente Franklin D. Roosevelt, si occupava del nuovo giardino.
  • Il presidente John F. Kennedy ha chiesto all'amica di famiglia e celebre orticoltrice Rachel Lambert "Bunny" Mellon se voleva ridisegnare i giardini della Casa Bianca. Ha supervisionato la riprogettazione dell'ormai famoso Rose Garden fuori dallo Studio Ovale, ma il lavoro sull'East Garden è stato ritardato dall'assassinio del presidente Kennedy. La First Lady “Lady Bird” Johnson ha invitato Bunny Mellon a terminare i lavori, dedicando il giardino alla sua predecessore, la signora Kennedy.
  • Il 20 marzo 2009, la First Lady Michelle Obama ha creato un giardino di 1.100 piedi quadrati a South Grounds. Durante la sua permanenza alla Casa Bianca, la signora Obama ha invitato i bambini a piantare e raccogliere verdure ed erbe di stagione, insegnando loro la nutrizione e il mangiare sano.
  • La First Lady Melania Trump ha continuato a coltivare l'orto e ad invitare i bambini ad aiutare a piantare ortaggi per gli eventi della Casa Bianca. I prodotti inutilizzati vengono donati a banche alimentari e enti di beneficenza locali a Washington, D.C.

Sfondo: i giardini e i giardini della Casa Bianca

In primavera sbocciano i fiori di ciliegio e il paesaggio della Casa Bianca è pieno di una vegetazione straordinaria. In autunno, gli alberi della Casa Bianca riflettono la stagione che cambia trasformandosi in bellissime sfumature di giallo, arancione e rosso, offrendo una meravigliosa opportunità per ammirare il fogliame, i giardini e la natura che circondano l'Executive Mansion.

Opportunità di colloquio:

Fatti sui motivi della Casa Bianca:

  • Una quercia di castagno appena a sud-est della Casa Bianca potrebbe essere più antica della villa stessa. È stato riscontrato che querce di castagno di diametro simile hanno più di 300 anni. Se l'albero si rivelasse altrettanto vecchio, sarebbe l'unico essere vivente ad aver visto l'andirivieni di ogni presidente americano da quando John Adams è diventato il primo ad occupare la casa il 1 novembre 1800.
  • Thomas Jefferson è stato il primo presidente con il tempo e le risorse per migliorare i giardini e i terreni della Casa Bianca. Ha organizzato i motivi e ha creato una barriera contro le paludi malsane. Ha anche livellato il terreno su cui è stata costruita la Casa Bianca. Molti dei suoi miglioramenti hanno definito il paesaggio fino a un decennio dopo la guerra civile.
  • Il presidente Rutherford B. Hayes iniziò la tradizione di piantare alberi commemorativi nel 1870. Oggi, il South Lawn presenta più di tre dozzine di alberi commemorativi speciali, che contribuiscono al meraviglioso fogliame autunnale della Casa Bianca.
  • James Buchanan completò una serra di vetro nel 1857 sopra il colonnato occidentale. All'inizio del ventesimo secolo, il conservatorio si era ampliato a nove edifici di servizio, tra cui un vigneto, una casa di felci, una casa delle orchidee, una casa di gerani e una casa di rose. Queste serre rimasero in piedi fino al 1902, quando furono rimosse per lasciare spazio al Temporary Executive Office Building, noto oggi come West Wing.
  • Per incoraggiare gli americani a conservare le risorse per lo sforzo bellico, il presidente Woodrow Wilson ha sostituito i tosaerba con un gregge di pecore. Inoltre, la lana del gregge è stata venduta all'asta per raccogliere fondi per la Croce Rossa.
  • Nel 1943, la First Lady Eleanor Roosevelt annunciò la piantagione di un giardino della vittoria per i terreni della Casa Bianca. Diana Hopkins, 10 anni, che visse alla Casa Bianca dal 1940 al 1943 con suo padre Harry Hopkins, amico e consigliere del presidente Franklin D. Roosevelt, si occupava del nuovo giardino.
  • Il presidente John F. Kennedy ha chiesto all'amica di famiglia e celebre orticoltrice Rachel Lambert "Bunny" Mellon se voleva ridisegnare i giardini della Casa Bianca. Ha supervisionato la riprogettazione dell'ormai famoso Rose Garden fuori dallo Studio Ovale, ma il lavoro sull'East Garden è stato ritardato dall'assassinio del presidente Kennedy. La First Lady “Lady Bird” Johnson ha invitato Bunny Mellon a terminare i lavori, dedicando il giardino alla sua predecessore, la signora Kennedy.
  • Il 20 marzo 2009, la First Lady Michelle Obama ha creato un giardino di 1.100 piedi quadrati a South Grounds. Durante la sua permanenza alla Casa Bianca, la signora Obama ha invitato i bambini a piantare e raccogliere verdure ed erbe di stagione, insegnando loro la nutrizione e il mangiare sano.
  • La First Lady Melania Trump ha continuato a coltivare l'orto e ad invitare i bambini ad aiutare a piantare ortaggi per gli eventi della Casa Bianca. I prodotti inutilizzati vengono donati a banche alimentari e enti di beneficenza locali a Washington, D.C.

Sfondo: i giardini e i giardini della Casa Bianca

In primavera sbocciano i fiori di ciliegio e il paesaggio della Casa Bianca è pieno di una vegetazione straordinaria. In autunno, gli alberi della Casa Bianca riflettono la stagione che cambia trasformandosi in bellissime sfumature di giallo, arancione e rosso, offrendo una meravigliosa opportunità per ammirare il fogliame, i giardini e la natura che circondano l'Executive Mansion.

Opportunità di colloquio:

Fatti sui motivi della Casa Bianca:

  • Una quercia di castagno appena a sud-est della Casa Bianca potrebbe essere più antica della villa stessa. È stato riscontrato che querce di castagno di diametro simile hanno più di 300 anni. Se l'albero si rivelasse altrettanto vecchio, sarebbe l'unico essere vivente ad aver visto l'andirivieni di ogni presidente americano da quando John Adams è diventato il primo ad occupare la casa il 1 novembre 1800.
  • Thomas Jefferson è stato il primo presidente con il tempo e le risorse per migliorare i giardini e i terreni della Casa Bianca. Ha organizzato i motivi e ha creato una barriera contro le paludi malsane. Ha anche livellato il terreno su cui è stata costruita la Casa Bianca. Molti dei suoi miglioramenti hanno definito il paesaggio fino a un decennio dopo la guerra civile.
  • Il presidente Rutherford B. Hayes iniziò la tradizione di piantare alberi commemorativi nel 1870. Oggi, il South Lawn presenta più di tre dozzine di alberi commemorativi speciali, che contribuiscono al meraviglioso fogliame autunnale della Casa Bianca.
  • James Buchanan completò una serra di vetro nel 1857 sopra il colonnato occidentale. All'inizio del ventesimo secolo, il conservatorio si era ampliato a nove edifici di servizio, tra cui un vigneto, una casa di felci, una casa delle orchidee, una casa di gerani e una casa di rose. Queste serre rimasero in piedi fino al 1902, quando furono rimosse per lasciare spazio al Temporary Executive Office Building, noto oggi come West Wing.
  • Per incoraggiare gli americani a conservare le risorse per lo sforzo bellico, il presidente Woodrow Wilson ha sostituito i tosaerba con un gregge di pecore. Inoltre, la lana del gregge è stata venduta all'asta per raccogliere fondi per la Croce Rossa.
  • Nel 1943, la First Lady Eleanor Roosevelt annunciò la piantagione di un giardino della vittoria per i terreni della Casa Bianca. Diana Hopkins, 10 anni, che visse alla Casa Bianca dal 1940 al 1943 con suo padre Harry Hopkins, amico e consigliere del presidente Franklin D. Roosevelt, si occupava del nuovo giardino.
  • Il presidente John F. Kennedy ha chiesto all'amica di famiglia e celebre orticoltrice Rachel Lambert "Bunny" Mellon se voleva ridisegnare i giardini della Casa Bianca. Ha supervisionato la riprogettazione dell'ormai famoso Rose Garden fuori dallo Studio Ovale, ma il lavoro sull'East Garden è stato ritardato dall'assassinio del presidente Kennedy. La First Lady “Lady Bird” Johnson ha invitato Bunny Mellon a terminare i lavori, dedicando il giardino alla sua predecessore, la signora Kennedy.
  • Il 20 marzo 2009, la First Lady Michelle Obama ha creato un giardino di 1.100 piedi quadrati a South Grounds. Durante la sua permanenza alla Casa Bianca, la signora Obama ha invitato i bambini a piantare e raccogliere verdure ed erbe di stagione, insegnando loro la nutrizione e il mangiare sano.
  • La First Lady Melania Trump ha continuato a coltivare l'orto e ad invitare i bambini ad aiutare a piantare ortaggi per gli eventi della Casa Bianca. I prodotti inutilizzati vengono donati a banche alimentari e enti di beneficenza locali a Washington, D.C.

Sfondo: i giardini e i giardini della Casa Bianca

In primavera sbocciano i fiori di ciliegio e il paesaggio della Casa Bianca è pieno di una vegetazione straordinaria. In autunno, gli alberi della Casa Bianca riflettono la stagione che cambia trasformandosi in bellissime sfumature di giallo, arancione e rosso, offrendo una meravigliosa opportunità per ammirare il fogliame, i giardini e la natura che circondano l'Executive Mansion.

Opportunità di colloquio:

Fatti sui motivi della Casa Bianca:

  • Una quercia di castagno appena a sud-est della Casa Bianca potrebbe essere più antica della villa stessa. È stato riscontrato che querce di castagno di diametro simile hanno più di 300 anni. Se l'albero si rivelasse altrettanto vecchio, sarebbe l'unico essere vivente ad aver visto l'andirivieni di ogni presidente americano da quando John Adams è diventato il primo ad occupare la casa il 1 novembre 1800.
  • Thomas Jefferson è stato il primo presidente con il tempo e le risorse per migliorare i giardini e i terreni della Casa Bianca. Ha organizzato i motivi e ha creato una barriera contro le paludi malsane. Ha anche livellato il terreno su cui è stata costruita la Casa Bianca. Molti dei suoi miglioramenti hanno definito il paesaggio fino a un decennio dopo la guerra civile.
  • Il presidente Rutherford B. Hayes iniziò la tradizione di piantare alberi commemorativi nel 1870. Oggi, il South Lawn presenta più di tre dozzine di alberi commemorativi speciali, che contribuiscono al meraviglioso fogliame autunnale della Casa Bianca.
  • James Buchanan completò una serra di vetro nel 1857 sopra il colonnato occidentale. All'inizio del ventesimo secolo, il conservatorio si era ampliato a nove edifici di servizio, tra cui un vigneto, una casa di felci, una casa delle orchidee, una casa di gerani e una casa di rose. Queste serre rimasero in piedi fino al 1902, quando furono rimosse per lasciare spazio al Temporary Executive Office Building, noto oggi come West Wing.
  • Per incoraggiare gli americani a conservare le risorse per lo sforzo bellico, il presidente Woodrow Wilson ha sostituito i tosaerba con un gregge di pecore. Inoltre, la lana del gregge è stata venduta all'asta per raccogliere fondi per la Croce Rossa.
  • Nel 1943, la First Lady Eleanor Roosevelt annunciò la piantagione di un giardino della vittoria per i terreni della Casa Bianca. Diana Hopkins, 10 anni, che visse alla Casa Bianca dal 1940 al 1943 con suo padre Harry Hopkins, amico e consigliere del presidente Franklin D. Roosevelt, si occupava del nuovo giardino.
  • Il presidente John F. Kennedy ha chiesto all'amica di famiglia e celebre orticoltrice Rachel Lambert "Bunny" Mellon se voleva ridisegnare i giardini della Casa Bianca. Ha supervisionato la riprogettazione dell'ormai famoso Rose Garden fuori dallo Studio Ovale, ma il lavoro sull'East Garden è stato ritardato dall'assassinio del presidente Kennedy. La First Lady “Lady Bird” Johnson ha invitato Bunny Mellon a terminare i lavori, dedicando il giardino alla sua predecessore, la signora Kennedy.
  • Il 20 marzo 2009, la First Lady Michelle Obama ha creato un giardino di 1.100 piedi quadrati a South Grounds. Durante la sua permanenza alla Casa Bianca, la signora Obama ha invitato i bambini a piantare e raccogliere verdure ed erbe di stagione, insegnando loro la nutrizione e il mangiare sano.
  • La First Lady Melania Trump ha continuato a coltivare l'orto e ad invitare i bambini ad aiutare a piantare ortaggi per gli eventi della Casa Bianca. I prodotti inutilizzati vengono donati a banche alimentari e enti di beneficenza locali a Washington, D.C.

Sfondo: i giardini e i giardini della Casa Bianca

In primavera sbocciano i fiori di ciliegio e il paesaggio della Casa Bianca è pieno di una vegetazione straordinaria. In autunno, gli alberi della Casa Bianca riflettono la stagione che cambia trasformandosi in bellissime sfumature di giallo, arancione e rosso, offrendo una meravigliosa opportunità per ammirare il fogliame, i giardini e la natura che circondano l'Executive Mansion.

Opportunità di colloquio:

Fatti sui motivi della Casa Bianca:

  • Una quercia di castagno appena a sud-est della Casa Bianca potrebbe essere più antica della villa stessa. È stato riscontrato che querce di castagno di diametro simile hanno più di 300 anni. Se l'albero si rivelasse altrettanto vecchio, sarebbe l'unico essere vivente ad aver visto l'andirivieni di ogni presidente americano da quando John Adams è diventato il primo ad occupare la casa il 1 novembre 1800.
  • Thomas Jefferson è stato il primo presidente con il tempo e le risorse per migliorare i giardini e i terreni della Casa Bianca. Ha organizzato i motivi e ha creato una barriera contro le paludi malsane. Ha anche livellato il terreno su cui è stata costruita la Casa Bianca. Molti dei suoi miglioramenti hanno definito il paesaggio fino a un decennio dopo la guerra civile.
  • Il presidente Rutherford B. Hayes iniziò la tradizione di piantare alberi commemorativi nel 1870. Oggi, il South Lawn presenta più di tre dozzine di alberi commemorativi speciali, che contribuiscono al meraviglioso fogliame autunnale della Casa Bianca.
  • James Buchanan completò una serra di vetro nel 1857 sopra il colonnato occidentale. All'inizio del ventesimo secolo, il conservatorio si era ampliato a nove edifici di servizio, tra cui un vigneto, una casa di felci, una casa delle orchidee, una casa di gerani e una casa di rose. Queste serre rimasero in piedi fino al 1902, quando furono rimosse per lasciare spazio al Temporary Executive Office Building, noto oggi come West Wing.
  • Per incoraggiare gli americani a conservare le risorse per lo sforzo bellico, il presidente Woodrow Wilson ha sostituito i tosaerba con un gregge di pecore. Additionally, the flock’s wool was auctioned off to raise funds for the Red Cross.
  • In 1943, First Lady Eleanor Roosevelt announced the planting of a victory garden for the White House grounds. 10-year-old Diana Hopkins, who lived at the White House from 1940-1943 with her father Harry Hopkins, a friend and advisor to President Franklin D. Roosevelt, tended to the new garden.
  • President John F. Kennedy asked family friend and celebrated horticulturalist Rachel Lambert “Bunny” Mellon if she would redesign the White House gardens. She oversaw the redesign of the now famous Rose Garden outside the Oval Office, but work on the East Garden was delayed by the assassination of President Kennedy. First Lady “Lady Bird” Johnson called on Bunny Mellon to finish the work, dedicating the garden to her predecessor Mrs. Kennedy.
  • On March 20, 2009, First Lady Michelle Obama created a 1,100-square-foot garden on the South Grounds. During her time in the White House, Mrs. Obama invited children to plant and harvest seasonal vegetables and herbs, teaching them about nutrition and healthy eating.
  • First Lady Melania Trump has continued cultivating the garden and inviting children to help plant vegetables for White House events. The unused produce is donated to local foodbanks and charities in Washington, D.C.

Background: The White House Gardens and Grounds

In the spring, cherry blossoms bloom, and the landscape of the White House is filled with stunning greenery. In the fall, trees at the White House reflect the changing season by turning beautiful shades of yellow, orange and red, providing a wonderful opportunity to admire the foliage, gardens, and nature surrounding the Executive Mansion.

Interview Opportunity:

Facts about the White House Grounds:

  • One chestnut oak just southeast of the White House may be older than the mansion itself. Chestnut oaks of similar diameter have been found to be over 300 years old. If the tree proves to be similarly old, it would be the only living thing to have seen the comings and goings of every American president since John Adams became the first to occupy the home on November 1, 1800.
  • Thomas Jefferson was the first president with the time and resources to improve the White House gardens and grounds. He organized the grounds and created a barrier against unhealthy swamps. He also leveled out the ground on which the White House was built. Many of his improvements defined the landscape until a decade after the Civil War.
  • President Rutherford B. Hayes began the tradition of planting commemorative trees in the 1870s. Today, the South Lawn features more than three dozen special commemorative trees, which contribute to the wonderful fall foliage of the White House.
  • James Buchanan completed a glass conservatory in 1857 above the West Colonnade. By the turn of the twentieth century, the conservatory had expanded to nine service buildings, including a grapery, fern house, orchid house, geranium house, and rose house. These greenhouses stood until 1902 when they were removed to allow room for the Temporary Executive Office Building, known today as the West Wing.
  • To encourage Americans to conserve resources for the war effort, President Woodrow Wilson replaced lawn mowers with a flock of sheep. Additionally, the flock’s wool was auctioned off to raise funds for the Red Cross.
  • In 1943, First Lady Eleanor Roosevelt announced the planting of a victory garden for the White House grounds. 10-year-old Diana Hopkins, who lived at the White House from 1940-1943 with her father Harry Hopkins, a friend and advisor to President Franklin D. Roosevelt, tended to the new garden.
  • President John F. Kennedy asked family friend and celebrated horticulturalist Rachel Lambert “Bunny” Mellon if she would redesign the White House gardens. She oversaw the redesign of the now famous Rose Garden outside the Oval Office, but work on the East Garden was delayed by the assassination of President Kennedy. First Lady “Lady Bird” Johnson called on Bunny Mellon to finish the work, dedicating the garden to her predecessor Mrs. Kennedy.
  • On March 20, 2009, First Lady Michelle Obama created a 1,100-square-foot garden on the South Grounds. During her time in the White House, Mrs. Obama invited children to plant and harvest seasonal vegetables and herbs, teaching them about nutrition and healthy eating.
  • First Lady Melania Trump has continued cultivating the garden and inviting children to help plant vegetables for White House events. The unused produce is donated to local foodbanks and charities in Washington, D.C.


Guarda il video: BERCOCOK TANAM - PEMANFAATAN PEKARANGAN RUMAH MENJADI KEBUN SAYURAN (Novembre 2021).